SMART WORKING

Lavorare in remoto come in ufficio

Comunque lo si voglia chiamare, che sia smart working o lavoro remoto o anche home working, il lavoro a distanza deve offrire le stesse prestazioni di quello in sede.

Non stiamo qui a parlare di orari e obiettivi, ma di strumenti che consentano di svolgerlo al meglio.

A chi si rivolge questa soluzione?

Praticamente a tutti. Che tu sia un professionista, il dipendente di una azienda, il titolare di una piccola impresa o di un negozio, per affrontare questa modalità di lavoro a distanza imposta dal covid, ed essere sempre reperibile dai tuoi clienti o colleghi hai bisogno di:

  • una connessione internet veloce e affidabile (fissa o mobile)
  • una linea voce su smartphone protetto da virus e intrusioni
  • software di collaborazione online (O365 – GSuite)
  • tablet, smartphone, modem wi-fi portatile
  • stampante (multifunzione)
  • centralino cloud (per studi professionali o aziende da 4 a 150 addetti)

Ma quanto mi costa?

O quanto costa alla mia azienda? Eh già, perché deve essere l’azienda a provvedere a fornire tutti gli strumenti al dipendente, anche per la sicurezza dei dati elaborati.

Si parte da meno di trenta euro al mese, il limite in alto è dato da cosa vuoi ottenere e da quali apparati vuoi avere.

Diffondi #sosteniamoci ®